LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE
LABEL Cometa
CODE CMT 10038
FORMAT 1 CD

TRACKS 25
LENGTH 51' 5"

PRICE
EUR 18.00

Check exchange rate

Back


ORIGINAL MOVIE TITLE YEAR GENRE COMPOSER FOREIGN MOVIE TITLE
LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE 1976 Comedy Piero Umiliani THE LADY MEDIC

NOTES
The soundtrack The beautiful and fun movie's soundtrack: LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE, was composed and directed by Piero Umiliani in 1976. He was born in Florence in July 17, 1926. When he had 5 years old, he taken lessons of piano by a uncle that was a Maestro of music, and this passion didn't let him never again. When, in 1944, the American soldiers come in Italy, he can be improvised piano player in a club and he falls in love for Jazz music. In 1951 he travels between Florence and Milan to make records for Durium, in 1952 he graduated in counterpoint and fugue to Cherubini,s Conservatory in Florence, also he was graduated in law in 1948 for wish of his father. After the graduate, it was a succession of experiences and journeys. in 1954, with his jazz friends, it goes to Norway and obtained some success, playing italian music and american Jazz in Oslo. After the Norwegian experience, he come back in Florence for a little period of time, but then he goes in Rome for to print some of his scores for jazz orchestras. From 1958, he was noticed by many famous film directors, among which the Brothers Taviani, Monicelli, Comencini, Lizzani, Pasolini, and they asked to him to compose the soundtracks for their movies. He did it, but his bigger love remained the Jazz, and infact, in 1964 he received the Critics Award for the best Italian jazz record, entitled â??Piccola suite americanaâ?? (Little American Suite). In 1968 il Maestro Piero Umiliani, now known internationally, composed the soundtrack for the movie: â??Svezia inferno e paradisoâ?? (Sweden heaven and hell). This movie was projected all over the world and obtained a great successful. The Artistic Director of the Marks Music, saw this movie, and he loved the music immediately, especially for a song from the great musicality 'and the same time very simple and ingenious, entitled Mah-nà Mah-nà which are still sings all over the world. The Maestro Umiliani dead in Rome in february 2001, he composed a large quantity of musics and composed over 150 soundtracks for movie and fiction. Plot of the movie A doctor who carries out his service at the Military Hospital, is not able to continue for a certain period his job and decides to be substituted by his assistant, the busty Dr. Elena Dogliozzi. The many boys who parade in front of the Dr. Elena Dogliozzi in white lab coats, attempt to courting the woman, invent diseases most incredible so to be exempted from the military period, but the doctor is uncompromising and incorruptible in professional's terms and determined to unmask the guys who try to get a leave or postpone the start pretending to be sick. It's not an easy task for a young and attractive woman doctor who is not, however, insensible to the attractions of the most attractive among the guys, but also because to further complicate the situation, the loveliness of the Dr. Dogliozzi wakes up in dozens of recruits sexually repressed the lowest instincts. The critic Well, the idea to show the visits of military lever to the public cinema is not badly and supplies loud laughter for the gag and on the unlikely ideas that the recruits invent themselves not to do the military service. The level of the film is good and amusing, between the actors, sparkles like always Edwige Fenech. Excellent the soundtrack of the M° Piero Umiliani that accompanies optimally every scenes . In this film, Edwige Fenech is as always very beautiful as the soundtrack composed by Maestro Piero Umiliani that accompanies and gives more emphasis to the main protagonist. Even the script is good, a large number of gags are really hilarious and the the characteristics are really good. Vitali and Nino Terzo are really good, but of course on all stands the figure of the great Mario Carotenuto that is an actor of a higher level.
1. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.1 2:08 -+++- 2. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.2 4:22 -+++- 3. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.3 2:56 -+++- 4. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.4 4:34 -+++- 5. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.5 1:46 -+++- 6. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.6 0:33 -+++- 7. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.7 1:23 -+++- 8. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.8 1:36 -+++- 9. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.9 2:52 -+++- 10. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.10 1:41 -+++- 11. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.11 0:44 -+++- 12. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.12 2:11 -+++- 13. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.13 1:15 -+++- 14. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.14 0:39 -+++- 15. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.15 1:34 -+++- 16. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.16 1:16 -+++- 17. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.17 3:41 -+++- 18. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.18 1:27 -+++- 19. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.19 2:09 -+++- 20. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.20 1:01 -+++- 21. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.21 2:31 -+++- 22. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.22 2:26 -+++- 23. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.23 1:35 -+++- 24. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.24 1:04 -+++- 25. LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE SEQ.25 3:04 -+++-
La musica del film La bella e divertente colonna sonora del film: LA DOTTORESSA DEL DISTRETTO MILITARE è stata composta e diretta dal M° Piero Umiliani nel 1976. Nato a Firenze il 17 luglio del 1926, già a cinque anni il Maestro prende lezioni di pianoforte da una zia insegnante di musica e questa passione non lo lascia più. Nel 1944 con l'arrivo degli americani si improvvisa pianista in un club e si innamora del jazz, nel 1951 va e viene da Firenze a Milano per incidere due dischi per la Durium, nel 1952 prende il diploma in contrappunto e fuga al Conservatorio Cherubini di Firenze pur essendo già laureato in giurisprudenza nel 1948 per volontà del padre. Ma dal momento del diploma di musica in poi fu un susseguirsi di esperienze e di viaggi. Nel 1954 in compagnia di amici jazzisti, parte per la Norvegia e ottiene una certa notorietà suonando classici italiani e jazz americano nei locali di Oslo. Dopo l'esperienza norvegese ritorna per un breve periodo a Firenze ma poi si trasferisce a Roma per stampare dei brani di sua composizione per complessi jazz. Dal 1958 in poi, molti registi famosi per aver realizzato film di un certo livello tra i quali i Fratelli Taviani, Monicelli, Comencini, Lizzani, Pasolini, notano la sua grande maestrìa e affidano al M° Umiliani la composizione delle colonne sonore per i loro films. Ma l'amore più grande per questo poliedrico Maestro rimane il jazz per il quale nel 1964 riceve il premio della critica per il miglior disco italiano di jazz dal titolo: â??Piccola suite americanaâ??. Nel 1968 il M° Piero Umiliani noto a livello internazionale compone la colonna sonora per il film: â??Svezia inferno e paradisoâ?? che fa il giro del mondo ottenendo molto successo. Il film si ferma in America nella stanza del direttore artistico della Marks Music che si innamora della colonna sonora, ma soprattutto della musicalità di un pezzo semplice e geniale dal titolo Mah-nà Mah-nà che ancora oggi si canta in tutto il mondo. Il M° Umiliani muore a Roma nel febbraio del 2001, dopo aver prodotto discografia e composto oltre 150 colonne sonore tra films e sceneggiati. Trama del film Un medico che svolge il suo servizio presso l'Ospedale Militare, si trova momentanamente impossibilitato a continuare per un certo periodo la sua mansione e decide di essere sostituito dalla sua procace assistente la dottoressa Elena Dogliozzi. I numerosi ragazzi che sfilano davanti alla dottoressa in camice bianco, credendo di farcela con una donna, si inventano i mali più incredibili per essere esonerati dal periodo di naja, ma la dottoressa intransigente e incorruttibile dal punto di vista professionale è fermamente decisa a smascherare i ragazzi che per ottenere un congedo o rinviare la partenza si fingono malati. E' un compito non facile per una giovane e attraente dottoressa che non è peraltro insensibile alle attrattive del più piacente tra le reclute, ma anche perchè a complicare ulteriormente la situazione, l'avvenenza della dottoressa risveglia in decine di reclute represse sessualmente i più bassi istinti. La critica Beh l'idea di focalizzare l'attenzione del grosso pubblico sulle visite di leva non è male e fornisce grosse risate sulle gag e sulle trovate inverosimili che si inventano le reclute per non fare la naja. Il livello del film è buono e divertente, ottime le prestazioni degli attori, sfavilla come sempre Edwige Fenech. Ottimo il commento musicale del M° Piero Umiliani che accompagna in modo egregio tutte le scene. In questa pellicola la strepitosa bellezza di Edwige Fenech è veramente sublime come la colonna sonora composta dal M° Piero Umiliani che l'accompagna e che dà ancora più risalto alla protagonista principale. Anche la sceneggiatura è ottima, moltissime gag sono veramente spassose e i caratteristi sono veramente bravi.Vitali e Nino Terzo divertono molto, ma ovviamente su tutti si staglia la figura del grande Mario Carotenuto che è un attore di un livello superiore.

MAIN ACTORS